PROGRAMMA FAMIGLIA

Cani Allerta Diabetica

di Paolo Incontri

contatti per informazioni

cell. +39 351 9198681

email incontri.cinofilia@gmail.com

​© 2015 - 2020 Tutti i Diritti Riservati 

scrivimi per avere le informazioni che necessiti!

ATTIVITà cinofile 

educazione di base

I cani come quando erano ancora "lupi", vivono bene e meglio, se sono inseriti in una società in cui le regole sono parte del loro quotidiano.

 

Noi umani abbiamo spesso difficoltà a relazionarci con il nostro amico peloso sia in casa che fuori.

 

Le regole fondamentali che bisogna imparare a trasmettere al nostro cane sono poche, ma necessarie, come non rovinare nulla in casa, non tirare al guinzaglio, rispondere al richiamo, resta, terra, seduto... e molto altro!

 

cuccioli&cuccioli

 

Il cucciolo che arriva in famiglia per la futura applicazione nel Diabetic Alert, deve essere seguito nel modo corretto, e le varie attenzioni devono essere programmate secondo il rispetto della natura dell'animale.

 

Inizieremo a fargli conoscere il richiamo, il lascia, a non mangiare ciò che trova per terra, i principi del gioco tramite la ricerca olfattiva, i semplici comandi d'obbedienza, a non tirare al guinzaglio e molte altre attività che poi verranno approfondite, in età adulta.

recupero del comportamento

 

Se una famiglia decide di prendere un cane in canile, per poi essere impiegato nell'allerta diabetica, deve assolutamente farsi seguire, da un professionista cinofilo.

 

Si verifica che cani gestiti in modo superficiale e sbagliato, iniziano anche da giovani, a mostrare aggressività non controllata.

 

Le ragioni di tutto ciò sono molte e spesso, sono causate da precedenti maltrattamenti, abbandoni, cattiva ed impropria gestione dei proprietari.

 

Non esiste in natura un cane "cattivo", è molto più facile trovare un proprietario irresponsabile ed incapace di creare la corretta interazione tra il mondo umano e ciò che il cane intente e di cui, ha realmente bisogno.

 

Il più delle volte, già durante lo svolgimento del corso, si vedono ed avvertono segnali di radicali cambiamenti, sia nel cane che nella famiglia che lo accoglie.